Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community
Oggetto:
Oggetto:

Maltrattamento e abuso all'infanzia

Oggetto:

Child abuse and neglect

Oggetto:

Anno accademico 2013/2014

Codice dell'attività didattica
PSI0357
Docente
Dott. Claudio Longobardi (Titolare del corso)
Corso di studi
Psicologia criminologica e forense
Anno
1° anno 2° anno
Periodo didattico
Primo semestre
Tipologia
Opzionale
Crediti/Valenza
4
SSD dell'attività didattica
M-PSI/04 - psicologia dello sviluppo e psicologia dell'educazione
Modalità di erogazione
Tradizionale
Lingua di insegnamento
Italiano
Modalità di frequenza
Facoltativa
Tipologia d'esame
Scritto ed orale
Modalità d'esame
Il corso prevede la possibilità di partecipare ad una prova finale scritta (esonero) la cui valutazione potrà, a scelta dello studente, essere considerata parte dell’esame finale. L’accertamento della preparazione tuttavia, avverrà in forma orale, in cui lo studente dovrà dimostrare una preparazione coerente con l’eventuale esito positivo dell’esonero e coerente con gli obiettivi del corso.

The course offers the opportunity to sit for a written exam (“test”) the result of which, if the student so wishes, can be considered part of the final exam. Overall competence, however, will be assessed in an oral interview where the student must show preparation consistent with the result of the “test” and with the course aims.

Prerequisiti
Condizione necessaria per assicurare un buon apprendimento è la conoscenza, da parte dello studente, relativa allo sviluppo del bambino secondo l’orientamento sia socio-cognitivo sia psicodinamico. Particolare importanza assumono le conoscenze teoriche elaborate dalla psicologia sociale e dalla psicopatologia dello sviluppo. Necessarie, infine, si rivelano le conoscenze dei metodi osservativi e della deontologia legata alla professione psicologo.
Before beginning the course, students need to be familiar with child development in respect to both socio-cognitive and psychodynamic approaches. Special emphasis is placed on the theories elaborated by social psychology and developmental psychopathology. Lastly, they need to know observation methods and the deontological ethics of the psychology profession.
Oggetto:

Sommario insegnamento

Oggetto:

Obiettivi formativi

a. Lo studente deve conoscere le problematiche connesse al maltrattamento e abuso sessuale nelle sua varie espressioni e l’ampia varietà di accezioni che tale fenomeno assume nei diversi studi legati anche alle separazioni, ai divorzi agli affidamenti Deve inoltre, aver compreso il concetto di maltrattamento non solo dal punto di vista clinico ma anche in un’ottica giudiziaria in riferimento ai dati normativi. b. Lo studente deve essere in grado di utilizzare sistemi validi e affidabili per riconoscere il fenomeno e valutarne il danno psichico in modo da saper progettare adeguati interventi riparativi a tutela dell’infanzia e della famiglia. Deve inoltre essere in grado di interpretare a valutare criticamente i risultati dei colloqui con i genitori o con il minore, delle sedute osservative o dei test psicologici utilizzati nella valutazione.l’attività peritale, o dei pareri pro-veritate acquisiti, nella consapevolezza delle responsabilità etiche. c. Lo studente deve dimostrare buone capacità comunicative e di elaborazione delle competenze acquisite coniugandole con le caratteristiche della varietà del fenomeno e con le risorse della realtà operativa. Deve inoltre essere in grado di riflettere sul proprio comportamento professionale in termini di utilizzo dei principi etici e saper comunicare con i diversi professionisti legali e clinici.
a. Students must know the problems connected to maltreatment and sexual abuse in its various forms and the wide range of meanings this phenomenon assumes in studies related to issues including separation, divorce and child custody. They must also understand the concept of maltreatment not only from the clinical point of view but also from a judicial perspective with reference to current legislation. b. Students must be able to use valid, reliable methods of recognizing the phenomenon and of assessing its psychological effects so as to enable appropriate reparative interventions designed for the protection of the child and the family. They must also be able to interpret and critically assess the outcome of interviews with the parents or the child, of observation sessions or psychological tests used in assessment, and of the expert opinions obtained, being fully aware of the subsequent ethical responsibilities. c. Students must demonstrate good communication skills and the ability to apply the competences acquired to the characteristics of the different forms of the phenomenon and to the resources of the actual working situation. They must also be able reflect on their own professional behavior in terms of ethical principles and be able to communicate with the various legal and clinical professional figures.

Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

Gli studenti devono dimostrare di aver sviluppato le conoscenze utili, le abilità comunicative e le capacità di apprendimento che costituiscono il fondamento del sapere utile per continuare, con un sufficiente livello di autonomia, gli studi successivi. Particolare rilievo sarà dato all’abilità dello studente di saper: a) comprendere i punti di contatto, di sviluppo o di contrasto esistenti nelle varie teorie; b) analizzare in modo critico la valutazione dell’accertamento dell’abuso, sapendo interpretare dati empirici spesso contrastanti; c) comprendere i testi scritti dei vari professionisti in un’ottica interdisciplinare.
The students must demonstrate that they have developed the knowledge, communication skills and capacity to learn that make up the basis needed to be able to continue autonomously with later studies. Special emphasis will be placed on the student’s ability to: a) understand the points of contact, development and contrast present in the various theories; b) critically analyze the typical and a-typical behavioral indicators of development, interpreting contrasting empirical data; c) understand the writings of the various professional figures in an interdisciplinary perspective.

Oggetto:

Programma

Il corso affronterà le seguenti tematiche: Inquadramento delle forme di violenza all’infanzia Failure to thrive Maltrattamento fisico Maltrattamento psicologico o abuso emozionale Patologia delle cure (incuria, discuria, ipercura) Abuso sessuale intrafamiliare, extrafamiliare e sfruttamento sessuale Indicatori fisici, emotivi, comportamentali e conseguenze psicologiche nelle varie forme di abuso all’infanzia Il padre abusante (approccio psicodinamico, approccio sistemico, e fenomenologico) Il genitore non abusante: la madre (Classificazione di Everson) Fratelli abusanti Il pedofilo Pedofilia e clero Handicap e disabilità Progetti di prevenzione e intervento Strumenti di valutazione Studio di casi e perizie
The course will deal with the following topics: Overview of the forms of violence against children Failure to thrive Physical maltreatment Psychological maltreatment or emotional abuse Pathology in the treatments (lack of care, inappropriate care, excessive care) Sexual abuse within the family, outside the family and sexual exploitation Physical, emotional, behavioral indicators and psychological consequences in the various forms of child abuse The abusive father (psychodynamic approach, systemic approach, and phenomenological approach) The non-abusive parent: the mother (Everson’s Classification) Abusive siblings The pedophile Pedophilia and the clergy Handicap and disability Prevention and intervention design Evaluation tools Case studies and expert reports

Oggetto:

Testi consigliati e bibliografia

Di Blasio P. (2002). Psicologia del bambino maltrattato, Il Mulino, Bologna. Longobardi C. (2013). Maltrattamento e abuso all’infanzia, in press. in alternativa: Malacrea M., Lorenzini S. (2002). Bambini abusati, Raffaello Cortina Editore, Milano.
Di Blasio P. (2002). Psicologia del bambino maltrattato, Il Mulino, Bologna. Longobardi C. (2013). Maltrattamento e abuso all’infanzia, in press. As an alternative: Malacrea M., Lorenzini S. (2002). Bambini abusati, Raffaello Cortina Editore, Milano.

Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 24/04/2014 15:59

Location: https://www.psicologialavoro.unito.it/robots.html
Non cliccare qui!