Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community
Oggetto:

Scienze cognitive e organizzazione

Oggetto:

Cognitive science and organizations

Oggetto:

Anno accademico 2021/2022

Codice attività didattica
PSI1012
Docente
Maurizio Tirassa (Titolare del corso)
Corso di studio
Psicologia del lavoro e dell'organizzazione
Anno
2° anno
Periodo
Primo semestre
Tipologia
Fondamentale
Crediti/Valenza
10
SSD attività didattica
M-PSI/06 - psicologia del lavoro e delle organizzazioni
Erogazione
Mista
Lingua
Italiano
Frequenza
Facoltativa
Tipologia esame
esame orale (verbalizzante)
Oggetto:

Sommario del corso

Oggetto:

Avvisi

Scienze cognitive e organizzazione (Maurizio Tirassa) - Didattica autunno 2021
Oggetto:

Obiettivi formativi


L'insegnamento si propone di aiutare gli studenti a ragionare criticamente sulla natura e sulle caratteristiche funzionali delle organizzazioni come una delle forme della mente sociale evoluta della nostra specie, e ad applicare tali riflessioni al mondo reale come si presenta nelle circostanze storiche presenti.


The course aims to help students think critically about the nature and functional characteristics of organizations as one of the forms of the evolved social mind of our species, and to apply such reflections to the real world as it exists in the current historical circumstances.

Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE
Al termine del periodo di lezioni e della fase di studio individuale ci si aspetta che gli studenti abbiano familiarità con le principali teorie sulla cognizione sociale, sulle organizzazioni, e sugli aspetti psicologici della partecipazione a organizzazioni. Ci si aspetta inoltre che siano in grado di ragionare criticamente su questi temi e di analizzare e discutere specifici esempi empirici e applicativi. Sì, le risposte qua sono tutte uguali perché la didattica universitaria non è un processo industriale e il suo andamento e i suoi esiti non sono scomponibili in questo modo ridicolo.

CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE
Al termine del periodo di lezioni e della fase di studio individuale ci si aspetta che gli studenti abbiano familiarità con le principali teorie sulla cognizione sociale, sulle organizzazioni, e sugli aspetti psicologici della partecipazione a organizzazioni. Ci si aspetta inoltre che siano in grado di ragionare criticamente su questi temi e di analizzare e discutere specifici esempi empirici e applicativi. Sì, le risposte qua sono tutte uguali perché la didattica universitaria non è un processo industriale e il suo andamento e i suoi esiti non sono scomponibili in questo modo ridicolo.

AUTONOMIA DI GIUDIZIO
Al termine del periodo di lezioni e della fase di studio individuale ci si aspetta che gli studenti abbiano familiarità con le principali teorie sulla cognizione sociale, sulle organizzazioni, e sugli aspetti psicologici della partecipazione a organizzazioni. Ci si aspetta inoltre che siano in grado di ragionare criticamente su questi temi e di analizzare e discutere specifici esempi empirici e applicativi. Sì, le risposte qua sono tutte uguali perché la didattica universitaria non è un processo industriale e il suo andamento e i suoi esiti non sono scomponibili in questo modo ridicolo.

ABILITÀ COMUNICATIVE
Al termine del periodo di lezioni e della fase di studio individuale ci si aspetta che gli studenti abbiano familiarità con le principali teorie sulla cognizione sociale, sulle organizzazioni, e sugli aspetti psicologici della partecipazione a organizzazioni. Ci si aspetta inoltre che siano in grado di ragionare criticamente su questi temi e di analizzare e discutere specifici esempi empirici e applicativi. Sì, le risposte qua sono tutte uguali perché la didattica universitaria non è un processo industriale e il suo andamento e i suoi esiti non sono scomponibili in questo modo ridicolo.

CAPACITÀ DI APPRENDIMENTO
Al termine del periodo di lezioni e della fase di studio individuale ci si aspetta che gli studenti abbiano familiarità con le principali teorie sulla cognizione sociale, sulle organizzazioni, e sugli aspetti psicologici della partecipazione a organizzazioni. Ci si aspetta inoltre che siano in grado di ragionare criticamente su questi temi e di analizzare e discutere specifici esempi empirici e applicativi. Sì, le risposte qua sono tutte uguali perché la didattica universitaria non è un processo industriale e il suo andamento e i suoi esiti non sono scomponibili in questo modo ridicolo.

KNOWLEDGE AND UNDERSTANDING
At the end of the course and of the individual study, students are expected to be familiar with the main theories about social cognition, organizations, and the psychological aspects of participating in organizations. They are also expected to be able to critically reason on these themes and to analyze and discuss specific empirical and application examples. Yes, the answers here are all the same because university teaching is not an industrial process and its progress and results cannot be broken down in this ridiculous way.

APPLYING KNOWLEDGE AND UNDERSTANDING
At the end of the course and of the individual study, students are expected to be familiar with the main theories about social cognition, organizations, and the psychological aspects of participating in organizations. They are also expected to be able to critically reason on these themes and to analyze and discuss specific empirical and application examples. Yes, the answers here are all the same because university teaching is not an industrial process and its progress and results cannot be broken down in this ridiculous way.

INDEPENDENT JUDGEMENT
At the end of the course and of the individual study, students are expected to be familiar with the main theories about social cognition, organizations, and the psychological aspects of participating in organizations. They are also expected to be able to critically reason on these themes and to analyze and discuss specific empirical and application examples. Yes, the answers here are all the same because university teaching is not an industrial process and its progress and results cannot be broken down in this ridiculous way.

COMMUNICATION SKILLS
At the end of the course and of the individual study, students are expected to be familiar with the main theories about social cognition, organizations, and the psychological aspects of participating in organizations. They are also expected to be able to critically reason on these themes and to analyze and discuss specific empirical and application examples. Yes, the answers here are all the same because university teaching is not an industrial process and its progress and results cannot be broken down in this ridiculous way.

LEARNING SKILLS
At the end of the course and of the individual study, students are expected to be familiar with the main theories about social cognition, organizations, and the psychological aspects of participating in organizations. They are also expected to be able to critically reason on these themes and to analyze and discuss specific empirical and application examples. Yes, the answers here are all the same because university teaching is not an industrial process and its progress and results cannot be broken down in this ridiculous way.

Oggetto:

Programma


La capacità di creare e partecipare a organizzazioni sembra essere una delle facoltà fondamentali della nostra specie. Cercheremo di capire quali siano le principali caratteristiche della mente umana che rendono possibile questa capacità, sia sul piano analitico e teoretico, inquadrandola nelle discussioni generali che animano le scienze della mente dalla loro origine, sia discutendo alcuni problemi del mondo reale nei quali tali caratteristiche si manifestino in modo particolarmente evidente o interessante. Parallelamente, cercheremo di leggere la natura e il funzionamento delle organizzazioni in quanto creazioni della mente umana. Alcuni dei nuclei concettuali intorno ai quali la discussione si articolerà saranno: la mente sociale, le sue caratteristiche e la sua evoluzione; le componenti della cognizione organizzazionale; le relazioni tra mente individuale, cultura, società e organizzazioni; le relazioni tra conoscenza, tecnologia e potere; il conflitto, la violenza, e il biopotere; le organizzazioni come artefatti cognitivi. Leggeremo in questa luce alcune implicazioni psicologiche del neoliberismo in generale e della sua attuale "svolta pandemica" in particolare. Sarà discusso l'uso delle teorie come strumenti critici per osservare e comprendere le dinamiche rilevanti del mondo reale e come fonti di ispirazione per generare in esso prospettive e progettualità proprie. Lo scopo ultimo è di mettere gli studenti in grado di ragionare criticamente sulle nozioni rilevanti, di leggere e analizzare criticamente testi scientifici relativi agli argomenti trattati, e di elaborare progetti semplici ma autonomi sui temi trattati. Poiché la frequenza non è obbligatoria, terremo rigorosamente separate le discussioni d'aula e i contenuti dell'esame; quest'ultimo verterà esclusivamente sui testi indicati in questa pagina.


The ability to create and participate in organizations appears to be one of the fundamental faculties of our species. We will try to understand what the main characteristics of the human mind are that make this capacity possible, both on the analytical and theoretical level, framing it in the general discussions that have animated the sciences of the mind from their origin, and by discussing some real world problems in which these characteristics are manifest in particularly prominent or interesting ways. In parallel, we will try to construe the nature and functioning of organizations as creations of the human mind. Some of the conceptual nuclei around which the discussion will be articulated will be: the social mind, its characteristics and its evolution; the components of organizational cognition; the relationships between the individual mind, culture, society, and organizations; the relationships between knowledge, technology, and power; conflict, violence, and biopower; organizations as cognitive artifacts. We will read in this light some psychological implications of neoliberalism in general and of its current "pandemic turn" in particular. The use of theories as critical tools to observe and understand the relevant real world dynamics and as sources of inspiration to generate new perspectives and projects will be discussed. The ultimate goal is to enable students to reason critically about the relevant notions, to read and critically analyze scientific texts related to the topics covered, and to develop simple but autonomous projects on the topics covered. Since attendance is not mandatory, the classroom discussions and the contents of the examination will be strictly separated; the latter will focus exclusively on the texts indicated on this page.

Oggetto:

Modalità di insegnamento


L'insegnamento ha una durata di 60 ore. L'insegnamento verrà erogato in modalità sincrona. Comunicazioni su possibilità e modalità di lezioni in presenza verranno fornite su questa pagina non appena saranno disponibili le relative informazioni. La frequenza non è obbligatoria.


The course lasts 60 hours. Teaching will be delivered in synchronous mode. Communications on the possibilities and modes of lessons in presence will be provided on this page as soon as the relevant information are available. Attendance is not mandatory.

Oggetto:

Modalità di verifica dell'apprendimento


Esame orale condotto esclusivamente sui testi indicati in questa pagina. A seconda dell'orientamento della classe, si prenderà in considerazione la possibilità di un esonero su un programma ridotto.


Oral examination conducted exclusively on the texts suggested on this page. Depending on the orientation of the class, the possibility of a waiver on a reduced program will be considered.

Testi consigliati e bibliografia



Oggetto:
Libro
Titolo:  
Creare il mondo sociale. La struttura della civiltà umana
Anno pubblicazione:  
2010
Editore:  
Milano: Raffaello Cortina
Autore:  
John R. Searle
ISBN  
Note testo:  
John R. Searle (2010) Making the social world. The structure of human civilization. Oxford: Oxford University Press. Trad. it.: Creare il mondo sociale. La struttura della civiltà umana. Milano: Raffaello Cortina, 2010. ISBN 9788860303608
Obbligatorio:  
Si


Oggetto:
Libro
Titolo:  
L'Effetto Lucifero. Cattivi si diventa?
Anno pubblicazione:  
2007
Editore:  
Milano: Raffaello Cortina
Autore:  
Philip Zimbardo
ISBN  
Note testo:  
Philip Zimbardo (2007) The Lucifer Effect. How good people turn evil. New York: Random House. Trad. it.: L'Effetto Lucifero. Cattivi si diventa? Milano: Raffaello Cortina, 2008. ISBN 9788860301574
Obbligatorio:  
Si


Oggetto:
Libro
Titolo:  
Un grosso sbaglio. L'idea occidentale di natura umana
Anno pubblicazione:  
2010
Editore:  
Milano: Elèuthera
Autore:  
Marshall Sahlins
ISBN  
Note testo:  
Marshall Sahlins (2008) The Western illusion of human nature. Chicago: Prickly Paradigm Press. Trad. it.: Un grosso sbaglio. L'idea occidentale di natura umana. Milano: Elèuthera, 2010. ISBN 9788889490808
Obbligatorio:  
Si


Oggetto:
Libro
Titolo:  
La società industriale e il suo futuro (Il manifesto di Unabomber)
Anno pubblicazione:  
1995
Editore:  
Non essendo coperto da diritti d'autore si trova facilmente sul web; in caso di problemi contattatemi
Autore:  
Theodore J. Kaczynski (alias "Freedom Club", "FC", "Unabomber")
ISBN  
Note testo:  
Theodore J. Kaczynski (alias "Freedom Club", "FC", "Unabomber") (1995) Industrial society and its future (The Unabomber manifesto). Trad. it.: La società industriale e il suo futuro (Il manifesto di Unabomber). Non essendo coperto da diritti d'autore si trova facilmente sul web; in caso di problemi contattatemi.
Obbligatorio:  
Si
Oggetto:

-



Oggetto:

Corsi che mutuano questo insegnamento

Registrazione
  • Aperta
    Oggetto:
    Ultimo aggiornamento: 28/09/2021 10:04

    Location: https://www.psicologialavoro.unito.it/robots.html
    Non cliccare qui!